duminică, mai 26, 2024
spot_imgspot_img
AcasăOspiti SpecialiLa migrazione delle aziende europee potrebbe portare a una rinascita degli USA

La migrazione delle aziende europee potrebbe portare a una rinascita degli USA

Negli ultimi vent’anni, abbiamo assistito a decisioni importanti prese nell’ambito dell’Unione Europea. Decisioni che, al di là delle opinioni partigiane, devono essere valutate per le conseguenze che producono. Brexit, Green Deal, la chiusura delle centrali nucleari in Germania e la rinuncia al gas russo, l’imposizione di sanzioni e restrizioni economiche che hanno colpito, con un effetto boomerang, persino le aziende europee. Tutto ciò ha trasformato il mercato europeo in un ambiente non proprio favorevole dal punto di vista economico. La scorsa settimana, un gruppo di 70 imprenditori ha chiesto alla Commissione Europea prezzi più bassi dell’energia e la revisione delle politiche verdi che si riflettono in costi esorbitanti. La soluzione che sempre più aziende stanno trovando è trasferire le loro attività negli Stati Uniti, dove beneficiano di condizioni fiscali favorevoli e opportunità per un massiccio afflusso di capitale. In seguito a una ricerca, Deloitte ha scoperto che il 67% delle aziende tedesche ha trasferito, almeno in parte, la propria attività fuori dalla Germania a causa dei costi energetici. Nei settori dell’auto, dell’ingegneria meccanica e dei beni industriali, la percentuale è del 69%. Allo stesso tempo, le aziende tedesche hanno investito nel 2023 una cifra record di 15 miliardi di dollari nelle loro attività negli USA. Le borse europee affrontano la stessa situazione. Molte aziende preferiscono disiscriversi dalle borse europee per quotarsi alla New York Stock Exchange. Aziende importanti come Linde, CRH, Smurfit Kappa o ARM Holdings hanno già fatto questo passo. La Borsa di Londra soffre particolarmente di un massiccio ritiro delle aziende. Se nel 2015 più di 2400 aziende erano quotate alla Borsa di Londra, nel 2023 questo numero si è ridotto a circa 1900. Di fronte a regolamentazioni restrittive e prospettive pessimistiche condivise da molti imprenditori, l’Europa potrebbe affrontare una migrazione massiccia di aziende e capitale verso ovest, in direzione degli Stati Uniti. Così come dopo la caduta di Costantinopoli nel 1453, l’esodo dei greci in Italia ha portato all’inizio del Rinascimento, allo stesso modo, un trasferimento massiccio di cervelli e capitale dall’Europa agli USA potrebbe portare a un sorprendente rinascimento economico del vicino transatlantico e a una recessione profonda e di lunga durata per i paesi europei.

Dragos Movila, analista finanziario

RELATED ARTICLES

LĂSAȚI UN MESAJ

Vă rugăm să introduceți comentariul dvs.!
Introduceți aici numele dvs.

APPREZZATE

Questo sito utilizza i cookie e richiede i tuoi dati personali per migliorare la tua esperienza di navigazione. We are committed to protecting your privacy and ensuring your data is handled in compliance with the General Data Protection Regulation (GDPR).