duminică, mai 26, 2024
spot_imgspot_img
AcasăCarrieraAna-Maria Masoud: Dalla Matematica e dal Diritto all'IT e all'Automazione Intelligente

Ana-Maria Masoud: Dalla Matematica e dal Diritto all’IT e all’Automazione Intelligente

Ana-Maria Masoud è il Country Manager per Tquila Automation Romania. Con oltre 20 anni di esperienza nella consulenza digitale, nella trasformazione e nell’innovazione, Ana-Maria porta una vasta esperienza di leadership. In precedenza ha ricoperto posizioni di leadership in aziende come Cognizant, IBM e CGI. Il background di Ana-Maria include una passione per la matematica e il diritto, avendo conseguito la laurea alla Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Bucarest nel 2001 e alla Facoltà di Matematica e Informatica nel 2004.

C&B: Descrivi la tua attività professionale!
Ana-Maria Masoud: Attualmente sono il Country Manager per Tquila Automation Romania. Il mio ruolo prevede il monitoraggio delle operazioni aziendali in Romania, la gestione dei team locali, lo sviluppo delle strategie commerciali, la costruzione e il mantenimento delle relazioni con i clienti e il garantire il successo finanziario. Tquila Automation è una startup americana fondata nel 2020 specializzata in soluzioni di automazione. Offriamo servizi legati all’Automazione dei Processi Robotici (RPA), all’Intelligenza Artificiale (AI) e alla trasformazione digitale. L’azienda fornisce soluzioni di automazione per accelerare i processi aziendali, aumentare l’efficienza e promuovere l’innovazione.
Prima di entrare a far parte di Tquila Automation, ho ricoperto posizioni di leadership in aziende di rilievo come Cognizant, dove ho ricoperto la posizione di Specialista in Vendite di Servizi nella Linea di Servizio.

C&B: Qual è la storia della tua crescita professionale?
Ana-Maria Masoud: Ho iniziato il mio percorso nel 2002 come programmatrice RPG sul sistema AS/400. RPG (Report Program Generator) è un linguaggio di programmazione ad alto livello utilizzato principalmente per le applicazioni aziendali. È stato introdotto nel 1959 per l’IBM 1401 e da allora si è evoluto in varie versioni, tra cui RPG II, RPG III, RPG IV e RPGLE (RPG IV esteso). Era già vecchio nel 2002, anche se all’epoca ero giovane, ma così era l’industria IT in Romania. Ricordo che avevamo solo 2 o 3 aziende nel settore, e si occupavano principalmente dell’outsourcing per i clienti occidentali.
Negli anni, sono passata a ruoli di leadership, come project manager in HP, team leader, service delivery manager, people manager in IBM, direttore delle consegne in CGI e direttore delle vendite in Cognizant.
Tutte queste esperienze mi aiutano nel mio attuale ruolo di Country Manager per Tquila Automation Romania. In questo ruolo, superviso le operazioni, gestisco i team, sviluppo strategie e garanzisco il successo locale dell’azienda.
Ho continuato a studiare durante la mia carriera, incluso il partecipare a un programma INDE EMBA. Credo fermamente che l’apprendimento continuo sia una mentalità obbligatoria per qualsiasi professionista nel campo dell’IT e non solo.

C&B: Quali erano i tuoi sogni da bambina/adolescente e quali sono adesso?
Ana-Maria Masoud: Come ogni bambino, mi piacevano molto le storie e ho sviluppato una passione per la storia. Da piccola, mi affascinava l’archeologia, e volevo scavare per reperti e svelare misteri. Più tardi, durante la seconda elementare, ho scoperto la mia passione per la matematica e ho ottenuto risultati notevoli alle competizioni scolastiche. Mi piace ancora la matematica, e ho scoperto ora che non ho perso le mie capacità di risoluzione dei problemi mentre aiuto i miei figli con i compiti di tanto in tanto. Probabilmente, risolvere problemi matematici mi darà sempre gioia, e a volte, in pensione, avrò più tempo per farlo 🙂
Alle superiori, sognavo di diventare una famosa avvocatessa, forse ispirata dai film hollywoodiani e dal mio naturale spirito di giustizia. Ecco perché mi sono iscritta alla facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Bucarest e mi sono laureata nel 2001.
Tuttavia, nel mio secondo anno di giurisprudenza, ho capito che ciò che volevo fare nella vita era più legato alla matematica che al diritto, quindi mi sono iscritta a matematica e ho fatto entrambi in parallelo.
In conclusione, le mie 3 principali passioni/interessi dall’infanzia/adolescenza sono state in ordine cronologico: storia, matematica e giustizia. Nel mio ruolo attuale, credo di essere riuscita a utilizzare tutte e tre in proporzioni diverse, privilegiando la matematica, e sento che ognuna è stata un mattone solido che ha plasmato la mia personalità e il mio percorso professionale.

C&B: Quali sono i principi di vita e lavoro che segui?
Ana-Maria Masoud: Come accennato in precedenza, sottolineo fortemente l’importanza dell’apprendimento continuo e credo che l’istruzione dovrebbe estendersi oltre la scuola formale. Oggi abbiamo così tanti modi per istruirci, e sarebbe un peccato non investire nella nostra crescita e sviluppo.
Nel mio ruolo professionale, mi concentro sull’aiutare i clienti ad adottare modelli di lavoro agili per migliorare la produttività e l’efficacia. Faccio propaganda all’agilità e credo che ai giorni nostri prendere decisioni rapide sia un forte elemento differenziante e la chiave del successo.

C&B: La pandemia e le crisi economiche hanno influenzato la tua vita professionale?
Ana-Maria Masoud: Sì e no allo stesso tempo. Nell’industria IT, lavoro da casa dal 2005 e in remoto con clienti esterni fin dall’inizio della mia carriera nel 2002, quando lavoravo per alcune aziende francesi e svizzere.
Tuttavia, durante e dopo la pandemia, la proporzione tra lavoro da casa e lavoro in ufficio è cambiata drasticamente. In passato, trascorrevo 4 o 5 giorni a settimana in ufficio, ma ora passo al massimo 1 giorno a settimana in ufficio.
La pandemia ha accelerato l’adozione di tecnologie come l’IA e l’automazione, e il settore IT&C ha dimostrato resilienza e crescita nonostante la recessione economica, contribuendo significativamente al PIL. Questo ha influenzato la mia carriera poiché sono emerse nuove opportunità, e ora sto lavorando nei campi dell’automazione e dell’IA.

C&B: Puoi condividere situazioni divertenti dalla tua esperienza professionale?
Ana-Maria Masoud: Alcuni anni fa, sono stata invitata a un colloquio per una posizione manageriale. Sono arrivata lì e un ragazzo mi stava aspettando alla reception e mi ha accompagnato in una stanza per il colloquio. Ha iniziato a presentarsi e a descrivere il lavoro per cui ero stata invitata. Ho ascoltato molto pazientemente per circa 20 minuti (ha anche condiviso alcune diapositive e descritto il lavoro con molti dettagli). Seduta lì, ho iniziato a confondermi e quando ha finito, ho accennato che potrei essere la candidata sbagliata per il lavoro sbagliato. Alla fine, abbiamo capito che c’era confusione tra i candidati; stava aspettando qualcun altro per un altro lavoro. Per uscire da questa imbarazzante situazione, ha invitato un collega responsabile del lavoro a cui avevo fatto domanda, e abbiamo continuato il colloquio da lì. È rimasto anche lui nella stanza, quindi non so se il candidato atteso per il suo lavoro è comparso o se ha fatto quell’intervista.

C&B: Hai un potenziale cliente/partner o datore di lavoro davanti a te. Qual è la frase che li convince?
Ana-Maria Masoud: Vorrei enfatizzare i nostri elementi differenzianti: l’esperienza nell’automazione intelligente, la qualità (abbiamo ottenuto un punteggio di 4,8 su 5 nei sondaggi sui clienti) e il ROI per il cliente.
Tquila Automation si specializza nell’automazione intelligente, sfruttando tecnologie all’avanguardia per aiutare le imprese a operare più velocemente e in modo più intelligente. L’azienda ha ricevuto un investimento multimilionario da Delta-v Capital, evidenziando il suo potenziale di crescita e innovazione. Tquila Automation offre soluzioni RPA, imitando le attività e i compiti umani su computer o ambienti virtuali, migliorando l’efficienza e la produttività. L’azienda collabora con leader del settore per fornire soluzioni di automazione complete, garantendo che i clienti ricevano servizi di prima qualità.
La frase sarà: „Lavorando con noi, risparmierai x ore di duro lavoro e guadagnerai y milioni automatizzando processi ripetitivi.

C&B: Quali consigli hai per i principianti o per coloro che sono indecisi?
Ana-Maria Masoud: Il mio consiglio per loro sarebbe di esplorare varie opzioni, cercare consigli, sperimentare e rimanere aperti mentalmente.
E probabilmente il consiglio più importante sarebbe quello di non avere paura degli errori. Gli errori sono una risorsa molto preziosa per l’apprendimento e l’evoluzione. Ho commesso molti errori nella mia vita, e la mia carriera è stata come una montagna russa, ma non ho mai disperato o considerato che le cose non potessero essere cambiate.

C&B: Qual è la tua opinione sulla società e sulla sua evoluzione?
Ana-Maria Masoud: Credo che siamo entrati in una fase di evoluzione esponenziale, e l’umanità non è preparata ad affrontare un cambiamento così rapido.
Sono nata in un paese comunista, e durante la mia infanzia non avevamo telefoni cellulari, internet e c’era solo un canale televisivo, e la società era molto diversa rispetto a quella moderna. La Romania (e non solo) appare completamente diversa, ora abbiamo così tanti modi per trascorrere il nostro tempo libero e tutti i nostri rapporti e stili di lavoro sono cambiati drasticamente. Vedo alcuni cambiamenti positivi, come la libertà di parola, ma anche alcuni cambiamenti negativi; le persone trascorrono meno tempo a connettersi e molto più tempo su internet o sugli apparecchi elettronici.
Per non parlare di come appariva la società quando i nostri genitori erano bambini durante gli anni ’50 o ’60.
Credo che la tecnologia e le idee si evolvano molto più rapidamente del cervello umano, che è rimasto quasi invariato fin dalle prime fasi dell’evoluzione, e questo fatto probabilmente porterà a molte turbolenze e sfide nei prossimi anni.
Il cambiamento climatico sarà anche un punto importante all’ordine del giorno in futuro.
Spero che l’umanità troverà risposte a tutti questi problemi e adotterà le migliori soluzioni, come ha fatto più volte.
In conclusione, prevedo che la volatilità e l’incertezza continueranno, e le persone probabilmente affronteranno più sfide psicologiche rispetto al passato. Il cambiamento climatico diventerà la minaccia numero uno nei prossimi anni. Tuttavia, sono una persona ottimista e credo fermamente che l’umanità identificherà soluzioni a tutti questi problemi.

RELATED ARTICLES

LĂSAȚI UN MESAJ

Vă rugăm să introduceți comentariul dvs.!
Introduceți aici numele dvs.

APPREZZATE

Questo sito utilizza i cookie e richiede i tuoi dati personali per migliorare la tua esperienza di navigazione. We are committed to protecting your privacy and ensuring your data is handled in compliance with the General Data Protection Regulation (GDPR).